Storie Web venerdì, Febbraio 23
Notiziario

La Regione Campania ha presentato oggi un esposto-denuncia contro il ministro Raffaele Fitto in relazione al blocco da parte del ministero della Coesione dei Fondi di sviluppo e coesione (Fsc), destinati al Sud. La denuncia è stata presentata in sede di giustizia amministrativa, contabile e penale.

Nei giorni scorsi il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, aveva annunciato di voler ricorrere alla giustizia: «Ci sono trenta giorni dalla diffida alla istituzione inadempiente – aveva detto – per poter poi procedere davanti ai tribunali amministrativi. La nostra diffida è partita il 20 dicembre, il 20 gennaio è sabato, quindi il 22 depositiamo la denuncia al Tar, poi alla Corte dei Conti per le centinaia di milioni che fanno perdere con questa dilazione e infine alla magistratura penale per individuare eventuali reati». Ha anche aggiunto: «Ho approfittato per rinnovare l’invito al ministro Fitto a un confronto pubblico».

De Luca: “Governo nemico del Sud, Fitto è calamità nazionale”

Da tempo De Luca chiede al governo l’assegnazione del Fsc senza ottenere risposta. Ma il ministro per il Sud, Fitto, il quale ha l’obiettivo di realizzare una forte centralizzazione della politica di Coesione, realizzata con fondi nazionali ma anche con i fondi strutturali europei.

Il sindaco Manfredi: si ristabilisca il dialogo

In giornata sul tema è intervenuto anche il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi. «Spero che dopo questa fase di tensione si ristabilisca un dialogo tra la Regione e il Governo nazionale e si trovi rapidamente una sintesi per consentire agli enti locali e ai Comuni, che sono i principali beneficiari di questi fondi, di poter agire e poter operare. Credo che sbloccare queste risorse sia fondamentale».

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.