Storie Web giovedì, Febbraio 29
Notiziario

“È ferito ma la testa sta bene. Non ha emorragia interna. Parla e respira”. Tira un sospiro di sollievo Brad, il padre del bambino di dieci anni caduto verso le 4.30 del mattino dalla finestra di un bed and breakfast in via dei Banchi Nuovi a Roma. Il piccolo, ricoverato in gradi condizioni all’ospedale Bambino Gesù di Roma, ha riportato traumi e lesioni in tutto il corpo. Ciò che più preoccupava, ossia un’eventuale emorragia interna, sembra essere scongiurata. I dottori e la polizia sono stati grandi. La finestra è sul vicolo. Siamo all’interno 9, credo terzo piano”, ha aggiunto l’uomo intervistato da La Presse.

Sul caso indagano i carabinieri della stazione piazza Farnese e della compagnia Centro, anche se tutto sembra propendere per l’incidente. Sembra che il piccolo sia precipitato dalla finestra o per essersi alzato dalla parte sbagliata del letto, o per aver perso l’equilibrio dopo essersi affacciato.

“Stavamo dormendo. Lui dormiva con il fratello, aveva caldo e ha chiesto al fratello di aprire la finestra. Noi dormiamo con le finestre aperte di solito. Si è svegliato per andare al bagno e si è alzato dalla parte sbagliata”, ha continuato a raccontare il padre.

Il padre di Antonello, morto in un incidente la notte di Capodanno: “Guardava sempre il cellulare”

A svegliare i genitori è stato il tonfo del corpo del bambino con l’asfalto. I primi ad accorrere sono stati un gruppo di carabinieri che stavano svolgendo servizio di vigilanza, e alcuni inquilini delle case adiacenti, che hanno subito dato l’allarme e chiamato l’ambulanza. Portato immediatamente all’ospedale Bambino Gesù in codice rosso, si trova adesso in terapia intensiva, non è chiaro se sia fuori pericolo o meno.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.