Storie Web venerdì, Febbraio 23
Notiziario

Secondo quanto comunicato dal sindacato degli agricoltori francesi, nonostante la strada fosse bloccata dai manifestanti a Pamiers, nella primissima mattinata di martedì l’auto avrebbe fatto irruzione e investito i presenti.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it

Una donna agricoltore è morta oggi dopo essere stata investa da una vettura che ha forzato uno dei blocchi di protesta dei coltivatori francesi che erano stati allestiti in Francia per ottenere misure di sostegno dal governo di Parigi. La tragedia nell’Ariège, dipartimento francese della regione Occitania dove la donna stava partecipando a un blocco stradale sulla RN20 nei pressi di Pamiers con colleghi e familiari.Nell’impatto travolti anche il marito e la figlia di 14 anni, entrambi feriti gravemente e ricoverati in ospedale.

Secondo quanto comunicato dal sindacato degli agricoltori francesi, nonostante la strada fosse bloccata dai manifestanti a Pamiers, nella primissima mattinata di martedì l’auto avrebbe deliberatamente fatto irruzione e investito diverse persone. Secondo il presidente della FNSEA, l’auto è stata poi bloccata e gli occupanti del mezzo arrestati sul posto dalle forze di polizia che presidiavano la manifestazione.

“Una notizia che ci ha sconvolti tutti”, ha sottolinea il presidente della FNSEA spiegando che la donna era in prima linea nel blocco stradale perché rappresentante della categoria e del sindacato nella sua zona. “La tragedia legittima ancora di più la nostra lotta” ha aggiunto. “Alexandra era una persona vera, coinvolta in molte cose, molto appassionata”, ha rivelato un collega, aggiungendo: “Era specializzata nella coltivazione del mais, ed era stata anche eletta nel consiglio comunale del suo comune”.

Iran, studentessa di 20 anni uccisa da agenti in borghese, ferito il ragazzo che era in auto con lei

L’investimento mortale prima dell’alba. Erano circa le 5:45 quando l’auto è piombata sugli agricoltori a forte velocità. L’automobilista avrebbe colpito delle balle di paglia poste dagli agricoltori all’inizio del blocco prima di falciare le tre persone. Per la donna inulti i successivi soccorsi medici che hanno solo potuto constatarne il decesso. Sul posto, oltre ai soccorsi sanitari, anche vigili del fuoco, agenti di polizia e gendarmi.

Il Procuratore generale della Corte d’appello di Tolosa, Franck Rastoul, ha spiegato che sul caso è sta avita subito una indagine ma che le circostanze della tragedia devono ancora essere chiarite. Dopo l’investimento, gli agricoltori dell’Ariège hanno revocano il blocco della RN20

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.