Storie Web domenica, Aprile 21
Notiziario

Il decreto Milleproroghe, varato dal governo a fine 2023 e presentato alla Camera lo scorso 30 dicembre, ha ormai raggiunto il suo assetto finale. Dopo il via libera, con modifiche, delle commissioni riunite Affari costituzionali e Bilancio, il testo è atteso lunedì per il voto finale nell’aula di Montecitorio. Il provvedimento poi passerà blindato al Senato, per ricevere l’ok definitivo entro il 28 febbraio, data entro cui va votata la conversione in legge. Tra le tante proroghe previste ce ne sono 14 che riguardano una lunga serie di procedure assunzionali, dal ministero dell’Economia ai Vigili del fuoco, arrivando fino alla Regione Calabria per risalire all’Ufficio scolastico del Friuli-Venezia Giulia.

Pubbliche amministrazioni

È prevista la proroga dal 31 dicembre 2023 al 31 dicembre 2024 del termine per le possibilità di assunzioni – da parte di pubbliche amministrazioni – derivanti da cessazioni dall’impiego verificatesi negli anni 2013-2022. Le proroghe concernono sia il termine per procedere all’assunzione sia quello per il rilascio della relativa autorizzazione (dove prevista).

Enti locali della Calabria

Sono autorizzati gli enti locali sul territorio della Calabria a bandire procedure selettive per l’accesso a forme contrattuali a tempo determinato e a tempo parziale di diciotto ore settimanali, della durata di diciotto mesi. Alle procedure sono prioritariamente ammessi i tirocinanti rientranti nei percorsi di inclusione sociale rivolti a disoccupati già percettori di trattamenti di mobilità in deroga realizzati a seguito dell’accordo quadro sui criteri per l’accesso agli ammortizzatori sociali in deroga in Calabria, anno 2015/2016, sottoscritto tra la regione Calabria e le parti sociali il 7 dicembre 2016. Priorità anche ai soggetti beneficiari delle risorse degli Accordi di programma, già utilizzati dalle amministrazioni e in possesso dei requisiti per l’accesso al pubblico impiego.

Amministrazioni dello Stato

Si proroga dal 31 dicembre 2023 al 31 dicembre 2024 il termine per procedere ad assunzioni a tempo indeterminato presso le amministrazioni dello Stato, finanziate con il Fondo istituito a tale scopo dalla legge di bilancio 2017 e autorizzate con apposito decreto ministeriale, in aggiunta alle facoltà assunzionali previste a legislazione vigente.Le assunzioni riguardano tra le altre quelle presso le amministrazioni dello Stato, inclusi i Corpi di polizia, il Corpo nazionale dei vigili del fuoco, le agenzie, anche fiscali, gli enti pubblici non economici e l’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo.

Ministero dell’Interno

Il decreto proroga dal 31 dicembre 2023 al 31 dicembre 2024 il termine, già più volte prorogato, entro cui portare a compimento alcune procedure di assunzione di personale della carriera prefettizia e di livello dirigenziale e non dirigenziale dell’Amministrazione civile dell’interno che erano state autorizzate da specifiche disposizioni della legge di bilancio 2019. A tal fine viene modificato il termine previsto dalla legge di bilancio 2019 con cui il ministero dell’Interno è stato autorizzato ad assumere a tempo indeterminato, in aggiunta alle facoltà assunzionali previste a legislazione vigente e nell’ambito dell’attuale dotazione organica, 775 unità di personale della carriera prefettizia e di livello dirigenziale e non dirigenziale dell’amministrazione civile dell’interno.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.