Storie Web martedì, Luglio 16
Notiziario

Inizio d’estate hot per l’Italia. Oggi 21 giugno si inaugura la stagione e sarà anche il giorno più caldo dei 3 monitorati nell’ultimo aggiornamento del bollettino sulle ondate di calore diffuso dal ministero della Salute. 

Le 8 città da bollino rosso

Ad Ancona, Campobasso, Frosinone, Latina, Palermo, Perugia, Rieti e Roma il livello di rischio salirà a 3, che indica “condizioni di emergenza con possibili effetti negativi sulla salute di persone sane e attive, e non solo sui sottogruppi a rischio come gli anziani, i bambini molto piccoli e le persone affette da malattie croniche”.

Ieri 15 città con bollino arancione, a Perugia era già rosso

Su Perugia, in particolare, il bollino era rosso già da ieri giovedì 20 giugno, giornata in cui ci sono stati 15 capoluoghi con bollino arancione (livello 2): Ancona, Bari, Bologna, Campobasso, Catania, Firenze, Frosinone, Latina, Napoli, Palermo, Pescara, Reggio Calabria, Rieti, Roma e Viterbo

L’arancione invece su 10 città: Bari, Bologna, Brescia, Catania, Messina, Napoli, Pescara, Reggio Calabria, Trieste e Viterbo.

Sabbia del Sahara a Milano

Una nuova ondata di sabbia proveniente dal Sahara ha raggiunto ieri il Nord Italia. A distanza di pochi giorni dall’ultimo episodio, auto, moto e scooter sono state di nuovo ricoperte da uno strato di polvere rossastra a Milano. Le immagini girate nel quartiere Isola.

Medici ambiente: “Da caldo rischi per organi vitali e cervello” 

“Il caldo record che ha iniziato ad investire da ieri l’Italia, con diverse città che fino ad oggi Vnerdì 21 giugno vedranno la colonnina salire sopra i 40 gradi, ben 12 sopra la norma climatologica, rappresenta un serio pericolo per la salute, specie per soggetti più fragili come anziani, bambini e cittadini con patologie preesistenti”. E’ il monito degli esperti della Società italiana di medicina ambientale (Sima), che tra “le ripercussioni del repentino rialzo delle temperature” sull’organismo indicano anche “possibili danni a organi vitali e cervello”.

Anticiclone Minosse alla massima potenza, temperature oltre i 40°C

Super caldo sull’Italia con temperature in ulteriore aumento, 5-6°C in più, con il picco di Minosse, l’anticiclone africano che porta anche tanta sabbia del Deserto, ed ha portato picchi fino a 40°C al Centro-Sud e tanta afa al Nord. 

Da segnalare inoltre, per questo Solstizio d’estate 2024, l’arrivo di temporali forti verso le regioni di Nord-Ovest, un primo break nel caldo opprimente di Minosse. Oggi farà tanto caldo anche di notte: a Firenze si prevede una minima compresa tra 24 e 26°C, con 25°C anche in Val Padana. Prudenza dunque per l’ondata di calore, ma anche per i temporali che saranno localmente intensi al Nord.

La sabbia del Sahara sulla Marmolada a 3300 metri: la neve è rossastra
È stata portata dalle correnti. L’esperto: “Ormai è un fenomeno ricorrente, ma ci sono anche aspetti positivi”

La sabbia del Sahara sulla Marmolada, a 3.343 metri di altezza. Dopo le abbondanti nevicate della settimana scorsa, con l’innalzamento delle temperature degli ultimi due giorni con il conseguente scioglimento delle nevi di giugno a Punta Penia sono evidenti le tracce rossastre della sabbia desertica portata dalle correnti. Lo ha documentato in un video Carlo Budel, gestore del rifugio in cima alla Regina delle Dolomiti. Permangono, secondo si apprende, le condizioni di massima prudenza per chi intraprende ascese su sentieri in quota e ferrate per la presenza di nevai che ancora ricoprono i cordini di sicurezza.

 

“Si tratta di un fenomeno assolutamente ricorrente nel nostro Paese, da nord a sud. È tutt’altro che anomalo. Le polveri possono arrivare anche dieci chilometri di quota, e ovviamente in montagna sono più visibili. Ma, ripeto, non devono suscitare particolare allarme. Al massimo si può segnalare che nell’ultimo anno sono stati più numerosi, ma attribuirlo al cambiamento climatico forse è un po’ eccessivo, anche perché non è chiaro se c’è una connessione”, spiega Francesca Barnaba, ricercatrice senior dell’Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima (Isac) del Cnr.  

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.